Comune di Seriate: Comune, Piazza A. Alebardi, 1 tel. 035 304.111 fax: 035 301.152 P.E.C: comune.seriate@pec.it P.IVA: 00384000162
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato
motore di ricerca

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

05/12/2017

TARI

notizia pubblicata in data : mercoledì 22 novembre 2017

Tassa rifiuti (TARI): calcolo della quota variabile delle utenze domestiche

La tassa rifiuti (TARI) è in vigore dal 01 gennaio 2014 ed ha sostituito il tributo comunale sui rifiuti e servizi (TARES, in vigore solamente nell’anno 2013). La tariffa della TARI (e della TARES) è composta da una quota fissa, determinata in relazione alle componenti essenziali del servizio e da una quota variabile rapportata alla quantità dei rifiuti conferiti, al servizio fornito e all’entità dei costi di gestione.
La quota fissa è calcolata sulla superficie imponibile dell'utenza domestica ovvero l'appartamento e le pertinenze (calcolata sulla superficie totale utilizzando una tariffa che varia in base al numero dei componenti il nucleo familiare) e da una quota variabile (calcolata sul numero dei componenti il nucleo familiare senza considerare la superficie).

Recentemente i mass media hanno evidenziato che alcuni comuni hanno calcolato la TARI sulle singole superfici dell'appartamento e delle pertinenze calcolando più volte la quota variabile.

Lunedì 20 novembre il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con la circolare numero 1/DF, ha specificato che la quota variabile è unica e si calcola sul numero degli occupanti (che generalmente coincide con il nucleo familiare) e si riferisce alla superficie complessiva dell'utenza domestica (comprensiva dell'appartamento e delle pertinenze).

Il comune di Seriate ha sempre applicato un'unica quota variabile riferita a tutta la superficie dell'utenza domestica compreso le pertinenze.

Si ricorda che, per quanto riguarda i versamenti per l'anno 2017, la seconda e ultima rata deve essere versata entro il 30 novembre 2017 utilizzando il modello F24 già inviato agli indirizzi di residenza.

 

 


DocumentiAllegati
Circolare del Ministero dell'economia e delle finanze Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 307 Kb
Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2017 :