Comune di Seriate: Comune, Piazza A. Alebardi, 1 tel. 035 304.111 fax: 035 301.152 P.E.C: comune.seriate@pec.it P.IVA: 00384000162
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato
motore di ricerca

HOME » FAQ

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

F.A.Q.

Le FAQ “Frequently Asked Questions” sono, letteralmente, le "domande ricorrenti".
Si tratta di una raccolta di domande comuni su un determinato argomento e delle relative risposte stilate direttamente dall'amministratore del sito e volte ad anticipare le richieste più frequenti degli utenti. La pubblicazione delle FAQ serve per evitare la riformulazione delle domande a cui è già stata data una risposta.
Le FAQ di questo sito sono suddivise per tipologia di argomento.

Risultati della ricerca
  • categoria: Anagrafe e certificati
  • Quali documenti servono per sposarsi in Comune?
    Non serve presentare documenti, se cittadini italiani. Infatti si compila la richiesta di pubblicazione e l’ufficiale di Stato Civile, d’ufficio effettua tutte le verifiche necessarie.

  • categoria: Anagrafe e certificati
  • E’ possibile sposarsi con rito civile in un Comune diverso da quello di residenza?
    Si, previo accordo con il Comune presso il quale si vuole far celebrare il matrimonio. Infatti per le pubblicazioni di matrimonio c’è l’obbligo di effettuarle nel Comune di residenza. Alla scadenza delle pubblicazioni l’ufficiale di Stato Civile predisporrà apposita delega per la celebrazione in altro Comune.

  • categoria: Anagrafe e certificati
  • Il matrimonio civile può essere celebrato da un nostro amico?
    Si, il requisito richiesto è che la persona che celebra il matrimonio abbia i requisiti per essere eletto consigliere comunale.

  • categoria: Anagrafe e certificati
  • Il matrimonio civile può essere celebrato in luogo diverso dalla casa comunale?
    Solo quando uno degli sposi, per infermità o per altro impedimento, giustificato all’ufficiale dello Stato Civile, è nell’impossibilità di recasi presso la casa comunale.

  • categoria: Anagrafe e certificati
  • Cosa bisogna fare in caso di nascita di un figlio?
    La nascita di un bambino in Italia deve essere denunciata all'Ufficio di Stato civile del Comune o alla Direzione Sanitaria dell'Ospedale in cui è avvenuta la nascita. Può essere effettuata da uno o da entrambi i genitori, da un medico, da un'ostetrica o da persone che abbiano assistito al parto, entro 10 giorni dalla nascita presso l'Ufficio di Stato civile del Comune di nascita o entro 3 giorni presso la Direzione Sanitaria dell'Ospedale. Per la denuncia è necessario presentare un documento d'identità valido e l’attestazione di nascita rilasciata dall'ospedale. Non è necessario possedere il permesso di soggiorno. Per i dettagli si rimanda alla procedura 50

  • categoria: Anagrafe e certificati
  • Cosa bisogna fare in caso di decesso?
    E’ necessario recarsi nel Comune dove è avvenuto il decesso per effettuarne la denuncia all’ufficio di Stato Civile.
    Si può provvedere direttamente o tramite l’impresa a cui è stato affidato il servizio funebre.
    Per i dettagli si rimanda alla procedura 39

  • categoria: Anagrafe e certificati
  • Esistono delle convenzioni per i costi del funerale?
    Il Comune di Seriate ha siglato un accordo con alcune imprese funebri presenti sul territorio per un servizio a prezzi calmierati.
    Il prezzo calmierato del funerale è stabilito come segue:
    Tumulazione: € 1.700,00,
    Inumazione – Cremazione: € 1.400,00. clicca qui

  • categoria: Anagrafe e certificati
  • Cosa è necessario fare per la cremazione di una salma?
    La cremazione deve essere autorizzata dall’ufficiale di stato civile del comune ove è avvenuto il decesso attraverso una delle seguenti modalità:
    Volontà del defunto che aveva disposto la propria cremazione tramite: disposizione testamentaria o iscrizione ad una associazione riconosciuta e che ha fra i propri fini statutari quello della cremazione; in mancanza di qualsiasi altra espressione di volontà da parte del defunto, la volontà del coniuge o, in difetto, del parente più prossimo , in caso di concorrenza di più parenti dello stesso grado, della maggioranza assoluta di essi, manifestata tramite processo verbale all’ufficiale di stato civile del Comune di decesso o di residenza.
    Per i dettagli si rimanda alla procedura 42

PAGINE : inizio «  1 2 3 4 5 6 7 8 9    » fine
Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2019 :